Archivi tag: babbo natale

Passione Insanapoli 41. Lettera a Babbo Natale.

Caro Babbo Natale, per quest’anno – e questa stagione calcistica – vorrei:

  1. un crociato bionico riutilizzabile e adattabile alle diverse altezze dei giocatori del Napoli, possibilmente non tatuato e non depilato, perché a un quarto trauma di questo tipo dubito che sopravviveremmo.
  2. Un corno formato gigante che Milik possa omaggiare ogni mattina prima degli allenamenti e che, all’occasione, possa fungere da falso nueve nel caso in cui Mertens si sentisse stanco.
  3. Che Hamsik segnasse subito il gol n.116 così lui si leva di dosso ‘sto confronto continuo con Maradona e i giornalisti possono tornare a parlare di calcio.
  4. Che nella partita di ritorno con la Juventus Higuain non segnasse ma si beccasse tre giornate di squalifica per comportamento antisportivo. Così, per nemesi storica.
  5. Che Federica Sciarelli ritrovasse Maksimovic.
  6. Che dopo la rovinosa prestazione con l’Udinese il procuratore di Giaccherini si facesse una domanda, si desse una risposta e soprattutto mettesse a dieta il suo assistito.
  7. Che De Laurentiis a gennaio comprasse non solo un Inglese ma, trovandosi, anche un Brasiliano, un Tedesco e, perché no, uno Spagnolo.
  8. La maglia autografata di uno a scelta tra i giocatori del Napoli tranne quella di Tonelli che sospetto non essere mai stata prodotta.
  9. Vincere lo scudetto. E qui lo so che forse non sei tu il destinatario giusto della richiesta ma devo rivolgermi direttamente più in alto.

P.S. a onor del vero il desiderio n.8 si è già realizzato (anche se qualcuno ha già provveduto ad impossessarsene come si intuisce dalla foto di copertina).

 

Passione Insanapoli 8. Lettera a Babbo Natale (o ad Abramovich, tanto è uguale)

La buona notizia di oggi è che giochiamo solo lunedì. Abbiamo, quindi, tutto il tempo di metabolizzare la soporifera prestazione con la Dinamo Kiev e andare al cinema domani sera.

Detto questo, oggi vorrei dedicarmi a due appelli. Il primo è che qualcuno, a Torino, lanci un salvagente ad Higuain nel caso non sappia nuotare. Ipotesi neanche troppo remota considerando la dimestichezza con i tuffi esibita appena arrivato a Napoli (quando, per la cronaca, si schiantò su uno scoglio di Capri alla presenza di un basito Paolo Cannavaro).

Il secondo è rivolto direttamente a uno a scelta tra un emiro, un oligarca russo e un paperone cinese perché facciano a De Laurentiis un’offerta che non possa rifiutare.

Al diavolo il protezionismo e il campanilismo, il nazionalismo e lo sciovinismo, io bramo un presidente che compri Cavani così che anche i piccoli Bautista e Lucas si sentano meno soli, Lewandoski per facilitare il rientro di Milik almeno sotto il profilo linguistico, Zaza per vendicarci del gol realizzato a tradimento l’anno scorso facendolo ammuffire in panchina, Suarez per dare il morso fatale a Higuain, Lahm per convincere Hysaj che non è ancora pronto per il Real Madrid, Neuer così Reina può dedicarsi a tempo pieno alla campagna di Intimissimi con somma gioia delle tifose napoletane (e non solo) e Guardiola come secondo di Sarri.

Aspetto suggerimenti per la difesa prima di inviare la lettera a Babbo Natale.